Deumidificazione

MURI UMIDI, UNA PATOLOGIA MOLTO DIFFUSA

NOI ABBIAMO LA SOLUZIONE!

Soddisfatti o rimborsati

GARANZIA 10 ANNI

Con X-Flow risolviamo tutti i tuoi problemi di umidità di risalita

Come funziona

Guarda il video

Prima - Dopo

 

MURI UMIDI, UNA PATOLOGIA MOLTO DIFFUSA.

L'acqua è l’elemento fondamentale e indispensabile per la costruzione di case nella tradizione mediterranea ma, al tempo stesso, è la causa che maggiormente contribuisce alla distruzione delle stesse.

Le cause per le quali possiamo trovare acqua nelle murature sono molteplici:

1. Acqua residua dal materiale di costruzione.

2. Infiltrazioni e percolazioni d'acqua dal tetto, terrazzi, lattonerie, perdite da impianti.

3. Fenomeni di condensazione interne dovuti a materiali non traspiranti e ponti termici.

4. Schizzi dal passaggio di autoveicoli.

5. Mancata protezione esterna e crepe murarie.

6. Mancata manutenzione di pitture e intonaci esterni.

7. Fenomeni elettrochimici che attirano acqua, dovuti a materiali costruttivi con pH diversi.

8. Infiltrazioni d'acqua negli interrati per controspinta di falde acquifere.

9. Umidità da risalita capillare.

L'acqua risale nei muri. Le cause primarie sono quattro:

La corrente elettrica continua (movimento di elettroni), suddivisa in corrente elettrica orizzontale e verticale, che riscontriamo in tutti i muri umidi, la tensione superficiale dell'acqua, il principio del vaso capillare e gli errori costruttivi.

A queste cause si aggiungono quelle secondarie: accumulo di sali igroscopici veicolati dall'acqua di risalita, natura chimico-fisica dei materiali che costituiscono il muro, condizioni termo igrometriche e climatiche degli ambienti esterni ed interni.

Capita di vedere spesso interventi sulle fondazioni e muri sotterranei, eseguiti per migliorare l'aerazione e "diminuire la pressione" dell'acqua sulle fondazioni stesse.

In realtà, nel fenomeno di risalita capillare, non interviene alcuna pressione, se non quella atmosferica.

Gli interventi di aerazione e apertura di cavedi attorno al perimetro murario indubbiamente limitano il fenomeno, permettendo un'evaporazione dell'acqua risalente ancora a livello del piano interrato, ma non sono affatto risolutivi.

COME FUNZIONA LA TECNOLOGIA X-FLOW

X-FLOW opera con le sole energie naturali, da sempre presenti sul nostro pianeta.

Non utilizza energia elettrica, batterie e non necessita di manutenzione.

La tecnologia è risolutiva per il solo fenomeno di umidità per risalita capillare.

Il dispositivo, programmato per essere collocato a piano terreno oppure in cantina o taverna, agisce su diversi piani fisici ed energetici.

L'armonizzazione porta a "spegnere" tutti i "rumori elettronici" delle alterazioni magnetiche geologiche, ripristinando un equilibrio energetico ed una giusta polarità tra strutture murarie verticali e terreno.

La sofisticata programmazione del dispositivo agisce contemporaneamente sulle molecole d'acqua presenti nei muri, attraverso un riordino dei domini di coerenza. Si riesce in questo modo a modificare, sostanzialmente, il campo bioelettrico che si era sviluppato in modo anomalo.

In ultimo, l'informazione che parte dal dispositivo, ottiene una decisa diminuzione della tensione superficiale dell'acqua, agevolando la discesa del liquido verso il terreno, sfruttando la forza di gravità.

Risultato: La maggior parte delle molecole d'acqua presenti nelle murature si riportano nel terreno in modo naturale, mentre una piccola parte evapora attraverso le superfici; il tempo impiegato per la conclusione del fenomeno è compreso tra i 2 e i 4 mesi dall’installazione.